joomla templates top joomla templates template joomla

Documentari

All'ombra della Croce

Regia Alessandro Pugno
Anno 2012
Durata 74'
Nazionalità Italia/Spagna
Produzione Invisibile Film, Papavero Films e Zebra producciones
Collaborazioni Babydoc Film
Sostenuto da Regione Piemonte, FIP(Film Investimenti Piemonte), Piemonte Doc Film Fund, Fondazione CRT e Film Commission Torino Piemonte
Distributore Cinecittà Luce

Sinossi

Attraverso lo sguardo dei bambini del coro e di due giovani novizi, ci introdurremo nella singolare vita quotidiana del monastero fondato da Francisco Franco: un enorme mausoleo dedicato ai morti nella Guerra Civile Spagnola ai piedi della croce più alta del mondo.
Tutto sembra fluire indisturbato quando, improvvisamente, la realtà esterna decide di irrompere dentro le porte del monastero.

 

 

 

 

 

 Festival

• Mostra Internacional de Cinema de Sao Paulo 2012 - Novos Diretores

• IDFA - International Documentary Film Festival Amsterdam 2012 - Panorama

• Festival dei popoli 2012 - Panorama

• Punto de Vista 2013 - Concurso Documental

• Piemonte Movie gLocal Film Festival 2013 - Panoramica Doc

• Festival de Malaga - Malaga Film Festival 2013 - Documental Competicion Oficial - Biznaga de Plata Mejor Documental

• EDOC Encuentros del Otro Cine Documentaru Festival 2013 - Ancho y Ajeno

• Documenta Madrid 2013 - Panorama Documental 

• FIDBA - Festival Internacional de Cine Documental de Buenos Aires 2013 - Largometraies Iberoamericanos

• Festival Lima Cine Indipendente 2013 - Competencia International

• Festival del documentario d'Abruzzo 2013 - Concorso Panorama D'italia

• Annecy Cinema Italien 2013 - Compétition ocumentaire - Menzione Speciale

• Alcances Atlantic Film Festival 2013 - Largometraies

• Religion Today Film Festival 2013 - Documentari

• Sevilla Festival de Cine 2013 - Ese Otro Cine 

• Popoli e Religioni - Umbria International Film Festival 2013 - Concorso Documentari

• Festival Internacional de Cine Mar del Plata 2013 - Estados Alterados

• ATLANTIDOC - Festival Internacional de Cine Documental de Uruguay 2013 - Documentales - Premio Mejor Fotografía Documental-

   Premio Mejor Guión de Documental

• Festival Internacional de Cine en Guadalajara 2014 - Retratos

• Biennale du Cinema Espagnol Annecy 2014 - Documentaires

• Film Festival de Nador 2014 - Panorama

• Festival International de Cinema et Memoire Commune 2014 - Documentaire

 Cine-Porto BoFF 2014 - Rassegna di Cinema Indipendente - Doc

  Etats Gnénéraux du Film Documentaire 2015- Route du Doc: Espagne

 

 

L'importanza di essere scomodo: Gualtiero Jacopetti

Nazionalità Italia 
Anno 2009
Formato HDV, B/N - Colore
Durata 90'
Regia Andrea Bettinetti
Fotografia e Riprese Pierluigi Laffi
Montaggio Igor Ragazzi
Musiche Lorenzo Del Ri
Produzione Gabriella Manfrè e Nicola Zappa per Invisibile Film, Franco Bocca Gelsi per Orda d'oro film, Enzo Coluccio per Ardaco
Con il contributo di  Provincia di Milano
Distribuzione Istituto Luce

 Personaggio scomodo, eccentrico, controcorrente, visionario, tacciato dalla critica di razzismo e fascismo, Gualtiero Jacopetti è un testimone d’eccezione della storia politica, sociale e culturale italiana dallo scoppio della seconda guerra mondiale fino ai controversi anni ‘70. Autore di Mondo Cane e Africa Addio, il documentario racconta la sua vita dalle molte ombre, e la società italiana, di cui è stato protagonista in maniera spesso sfacciata.

 

 

 

 

 

 

 

 

Festival

• Viaemiliadocfest

BifEst Bari International Film Festival - Sezione Cinema sul cinema

• Visioni - Festival del Cinema Religioso 2009 - Omaggio a Gualtiero Jacopetti

BIF&ST - Bari International Film&Tv Festival 2012 - Cinema sul Cinema

• Storie del Nostro Cinema - Panorama

• Nastri d'Argento 2012 - Nomination Miglior Documentario sul cinema

MM Milano mafia

 
Nazionalità 
Italia
Formato Mini Dv - Colore/BN
Durata 73'
Autori Gianni Barbacetto e Bruno Oliviero
Regia e Fotografia Bruno Oliviero
Montaggio Bruno Oliviero e Valentina Cicogna
Musiche Riccardo Veno
Produzione Invisibile Film
Distribuzione ChiareLettere e Invisibile Film
Con il contributo di

CGIL Lombardia, Fillea, Coop Lombardia, Arci Milano, Arci Lombardia

Un film sulla presenza della Mafia a Milano e sulla cecità di una città che non vuole vedere i segnali della pervasione delle Mafie nel suo tessuto. Quelli della mafia del pizzo, degli omicidi e dell’occupazione del territorio e quelli della mafia degli affari, del riciclaggio e dei colletti bianchi. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Festival:
 
• L'italia Che Non si Vede 2012 - Panorama
• Filmmaker Lab 2012 - Panorama

 

Casa Verdi

 

Nazionalità Italia
Anno 2008
Formato MiniDv, Colore
Durata 52’
Regia Anna Franceschini
Fotografia e Operatore Pierluigi Laffi
Suono in presa diretta Simone Olivero e Paolo Benvenuti
Montaggio Maurizio Grillo
Supervisione montaggio Carlotta Cristiani
Produzione Gabriella Manfrè e Nicola Zappa per Invisibile Film e Donata Schiannini

A Milano esiste un monumento storico speciale e unico al mondo: si chiama Casa Verdi ed è la casa di riposo per musicisti voluta e fondata da Giuseppe Verdi nel 1899 «nella quale raccogliere e mantenere persone dell'uno o dell'altro sesso addette all'Arte Musicale, che siano cittadini italiani e si trovino in stato di povertà. Nei suoi saloni affrescati vivono oggi quasi sessanta persone: musicisti, cantanti lirici, ballerine classiche e direttori d'orchestra, che possono qui dedicarsi alla loro passione senza l'affanno del quotidiano.

The Land of Jerry Cans

Nazionalità Italia
Anno 2009
Formato Mini Dv - Colore
Regia Paola Piacenza
Montaggio Mattia Matteucci
Supervisione montaggio Carlotta Cristiani
Produzione Invisibile Film

 

«La vita sul confine è una vita instabile. La gente di confine è la prima a essere sacrificata quando una guerra o una rivoluzione scoppia». 

Questo mi ha detto Alias Haider Mohammed, 39 anni, segretario del partito Comunista curdo di Tawela, un villaggio curdo-iracheno che si trova a meno di un chilometro dal confine con l'Iran.

Ho incontrato Alias e molti altri abitanti di quella zona durante i sopralluoghi e le riprese che ho fatto tra l'aprile e il giugno 2009 per la realizzazione di THE LAND OF JERRY CANS, letteralmente “il paese delle taniche”, un documentario sul confine Iran-Iraq, la sua storia e il suo presente, raccontati attraverso la vita e lo sguardo degli abitanti della zona compresa tra i centri di Penjwen, Tawela, Biyara.

 

Festival:
• Festival Internazionale del Cinema di Frontiera  - Lampi sul Mediterraneo
Yes, We want to be Indipendent 2010 - Il Documentario Indipendente che da Milano Guarda il Mondo
• DOC in Tour 2011 - Panorama 2011